Boccadasse - Genova live webcamBella veduta della spiaggia e dell’antico borgo di pescatori da Piazza Nettuno in diretta webcam

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 13 ore fa
    • Darling

    @manu
    Peccato che parte dei commenti siano stati cancellati. Ricordo che tempo fa qualcuno aveva chiesto notizie su una gelateria proprio qui sulla spiaggia ma i commenti rimasti risalgono a quattro mesi fa diversamente ti avrei fatto il copia e incolla della risposta. Ciao!

  • avatar
    • 15 ore fa
    • Boccadirosa

    C'è la gelateria ma non si vede perchè è di fronte al mare.
    Grazie a te, Darling, ogni tanto anche le persone sono buone con gli animali, ma, purtroppo, non sempre è così. Fra poco tempo inizierà la stagione degli abbandoni

  • avatar
    • 16 ore fa
    • manu

    Buongiorno, mi ricordo che quando ero bambina (tanti, tanti anni fa...) c'era una piccola gelateria, così me la ricordo, che faceva un gelato buonissimo. Ci sarà ancora?

  • avatar
    • 17 ore fa
    • Darling

    ...e intanto arrivano i canottieri! Clic!

  • avatar
    • 18 ore fa
    • Darling

    Ma che fine ha fatto Camogli?

  • avatar
    • 1 giorno fa
    • Darling

    ahahah troppo forte l'airone Pippo e grazie a tutte le persone di buon cuore che gli offrono cibo!
    Tutti gli aironi sono uccelli con una classe innata ma Pippo è speciale!
    Grazie Boccadirosa per questa tenera storia che ci hai raccontato e grazie anche per le belle foto che hai postato!

  • avatar
    • 2 giorni fa
    • Boccadirosa

    Buongiorno a tutti, oggi vi racconto la storia di Pippo l'airone con relative foto. Nessun dubbio che Pippo, airone cinerino mascotte del porto, sia un buongustaio. Fino a quando un ristorante è rimasto aperto la titolare e il suo staff preparavano, ogni giorno, un piattino di pesce per il pennuto ospite che arrivava, puntuale ogni giorno e si leccava il becco dopo aver consumato lo spuntino. Anche i pescatori gli servono bocconcini prelibati sotto forma di triglie e bughe (sarago e dentice in italiano) , Pippo ha scoperto e apprezzato un nuovo “take-away”: un'altra storica pescheria affacciata sul porto. Così l'amico Pippo ha di che sfamarsi tutti i giorni,
    Oltre ad essere simpatico ha un portamento regale e cammina dritto come un manico di scopa, oltre ad essere educatissimo anche se ancora non ha imparato ad usare le posate.

  • avatar
    • 5 giorni fa
    • manu

    Belli tutti quei palloncini: un compleanno? Sembra, visto che ci sono dei tavoli apparecchiati, e tanti bambini...

  • avatar
    • 4 settimane fa
    • roberto

    Che meraviglia !!! Sembra un quadro questa webcam.

  • avatar
    • 1 mese fa
    • Daniele

    Si Darling, l'ho letto sulla Nuova...quando avevo un pò più di tempo a disposizione, facevo un giro alla spiaggia di Porto Ferro dopo le mareggiate e mi "divertivo" ad osservare la mole di materiale che il mare depositava fin quasi alle dune.Mi pare che non molto tempa fà, recuperarono un salvagente della Costa Concordia dalle parti di Stintino o giù di lì.Pensiamo al giro di correnti che ci sono..!

  • avatar
    • 1 mese fa
    • Darling

    Hai perfettamente ragione, Daniele! Da noi in Sardegna, e precisamente a Stintino, dove c'è una bellissima webcam di skyline, le recenti mareggiate che un tempo portavano in spiaggia le alghe e, al massimo, qualche pezzo di plastica, hanno depositato alla Pelosa bottiglie, flaconi, stanghette, tappi e polistirolo. Quasi impossibile verificare la provenienza dei rifiuti. Immediatamente il Comune ha inviato alla Pelosa una squadra di operai che hanno ripulito gli scogli vicini alla torre raccogliendo un’impressionante quantità di plastica.

  • avatar
    • 1 mese fa
    • Daniele

    Un altra mareggiata e spiaggia piena di detriti.A volte mi chiedo cosa tutto finisce in mare...e cosa viene restituito, cose che nemmeno ci vai a pensare possano finire in acqua!Povero ambiente e poveri noi!

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Boccadirosa

    'giorno, Darling. Qui siamo anche fortunati a vedere il resto d'italia.

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Hai ragione, Boccadirosa. La neve è bella...se dura poco. Oggi si sente molto forte il boato del mare in tempesta.
    Buona giornata!

Boccadasse - Genova

Il borgo più romantico della Liguria, l'incantevole Boccadasse è il rifugio ideale per allontanarsi dallo stress quotidiano, per ritagliarsi qualche ora di tranquillità e per godere del fascino del passato grazie ai suoi profumi rimasti immutati nei secoli, gli odori inconfondibili di un borgo marinaro d'altri tempi.

Il termine Boccadasse, Boca d'azë o Bocadâze in genovese, significa 'bocca d'asino', per alcuni rimanderebbe alla forma della piccola insenatura, per altri al nome di un antico e ricco abitante, un tal Guglielmo Boccadassino, per altri ancora rimanderebbe al torrente Asse, qualunque sia la tesi corretta, questo incantevole borgo fa parte del quartiere di Albaro, nella città di Genova, il punto di arrivo di tanti genovesi che amano arrivarci percorrendo Corso Italia; ma perchè tanto amata? Forse perchè lontana dal traffico, dai rumori della modernità, dalle automobili, dallo stress quotidiano o perchè anche il solo ammirarla dal lungomare purifica lo spirito, Boccadasse era e rimane comunque un borgo vivo e dinamico in tutte le stagioni, stupendo soprattutto a primavera per una divertente mattinata sulla spiaggia, affollato d'estate, di straordinaria bellezza durante le mareggiate, qui è ancora possibile scambiare quattro chiacchiere con i pescatori della zona che da secoli portano avanti la loro attività secondo le tradizioni più antiche, le sue casette così colorate, dalle forme più svariate incastrate tra gli scogli e addossate le une alle altre ad abbracciare la piccola baia, trasmettono poi un senso di pace e allegria infinite.

Le origini di Boccadasse si perdono nella notte dei tempi, forse fondata intorno all'anno 1000 proprio da un gruppo di pescatori spagnoli approdati qui in seguito ad una terribile mareggiata, il posto piacque loro talmente tanto che decisero di insediarvisi, le generazioni future poi fecero il resto, consentendo soprattutto che il borgo conservasse e preservasse nei secoli la sua struttura originaria e mantenendone vivi lo splendore e la genuinità che ammiriamo ancora oggi, fonte d'ispirazione, tra l'altro, di artisti e poeti; il nucleo originario si formò intorno alle attuali Via della Scalinata e Via di Capo Santa Chiara, oggi molto frequentate insieme ad altre attrazioni che il borgo offre ai propri visitatori, la piazzetta stessa, Piazza Nettuno che si affaccia proprio sulla baia, le sue caratteristiche stradine, la Chiesa di Sant'Antonio di Padova (inizio XVIII sec.) nata per mano degli stessi pescatori dell'epoca e restaurata più volte nel tempo, tante trattorie, ristoranti caratteristici che danno sulla spiaggia o l'incantevole terrazza Belvedere Edoardo Firpo che da direttamente sul borgo e dalla quale è un'emozione senza fine ammirare tramonti indimenticabili godendo allo stesso tempo di una serenità infinita.

Webcam attiva dal: 27/06/2014