Scavi archeologici di Pyrgi live webcam
Scavi in diretta dall'area archeologica di Pyrgi a Santa Severa

PREFERITI
Caricamento...

FOTO
Caricamento...

Commenti

  • avatar
    • 12 mesi fa
    • Darling

    Ho letto inoltre che Pyrgi, porto dell'odierna Cerveteri, venne distrutto dalla flotta di Dionigi di Siracusa nel 384 a.C. e divenne colonia romana nel 264 a.C. Della cittadina romana rimangono anche tracce del circuito murario oltre a molteplici reperti e iscrizioni in lingua latina, attualmente conservati nel Castello di Santa Severa e nel borgo medievale che lo circonda. La città è citata da Virgilio nell'Eneide fra le popolazioni che andarono in aiuto di Enea.
    Cara Dolores, di tanto in tanto faccio anch'io un salto per seguire i lavori ma per ora Indiana non si è visto....

  • avatar
    • 12 mesi fa
    • Stefania

    Bentornata Pyrgi!

  • avatar
    • 1 anno fa
    • dolores

    Dov'è la frusta e il cappello ;) ? Scherzi a parte, grandi archeologi!
    Dato che non si capisce su cosa scavano, riporto la sinossi del MIBACT e della Sapienza di Roma:
    Pyrgi, il porto dell'antica Caere, da cui era distante circa 13 km, godette tra gli Etruschi di grande fama anche per il suo santuario. Scavi effettuati presso il suggestivo Castello di S. Severa hanno portato in luce due templi ed altri apprestamenti cultuali.
    L’attuale intervento di scavo interessa il settore tra il Santuario e l’insediamento portuale.
    I risultati delle recenti indagini stanno contribuendo ad una migliore conoscenza dell’assetto urbano di Pyrgi (viabilità, ripartizioni catastali, funzione degli isolati), dei possibili sistemi difensivi (evocati dallo stesso nome greco "Pyrgoi” - le torri) e del rapporto con la “colonia maritima” fondata dai Romani nel 273 a.C.

  • avatar
    • 1 anno fa
    • Stefania

    Buon lavoro agli Archeologi!