Duomo di Milano live webcamVeduta sul Duomo di Milano, la Galleria e la statua equestre di Vittorio Emanuele II

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 17 ore fa
    • Scighera

    "Mi, la mia bela Madunina la vedi no!". Preferirei vedere tutta la Madonnina e meno o niente palme. Ora che si vedono bene queste palme, in primo piano, devo ammettere che in Piazza Duomo stonano davvero.

  • avatar
    • 3 giorni fa
    • maurizio

    si un gran milan anche con la madonnina tagliata e una gran visione di palme di origini .........

  • avatar
    • 2 settimane fa
    • Albaneve

    Ciao a tutti.
    Milan l'è sempre un gran Milan...

  • avatar
    • 1 mese fa
    • Lidia

    perchè ci son persone con dei grandi palloni azzurri ?..ah, c'è anche il signore dei colombi

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Oggi 3 luglio, come previsto, i pupazzetti gonfiabili sono stati smantellati.

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Per Giovanni.
    Tranquillo! I gonfiabili non staranno lì 3 anni come le palmette e i banani. Se leggi il mio commento di alcuni giorni fa che inizia con "Quelle strane sculture..." saprai perchè sono lì. Mi sono documentata perchè la curiosità non ha limiti e ho trovato le notizie sulla loro presenza.
    Buona giornata a tutti!

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Bolfo Giovanni

    complimenti a SKYLINE per le fantastiche riprese qualita' + che ottima.
    ma i " GONFIABILI " cosa ci fanno in piazza Duomo

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Ciao, carissima Simo! In effetti la cosa mi ha destato molta curiosità e anche il fatto che nessuno abbia avuto da ridire su queste stranissime sculture. Perciò ho fatto una breve ricerca. Senz'altro meglio le palme, non trovi? Ora che le guardo con più attenzione, mi ricordano quei pupazzi di gomma degli anni 60 che rappresentavano Ercolino sempre in piedi!

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • simona

    grazie Darling, l'ho vista adesso la scultura e stavo per fare delle ricerche, ma come sempre tu sei molto informata :-)

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Queste strane sculture bianco verdi rappresentano il «bosco digitale» ideato dall'architetto Italo Rota. Dal 26 giugno al 2 luglio l’installazione permetterà di scoprire le nuove tecnologie e soluzioni digitali di Redazione Milano online, la settimana dedicata allo sviluppo della conoscenza dell’innovazione digitale e delle sue opportunità. La manifestazione, organizzata da Class Editori, offrirà la possibilità di assistere e partecipare liberamente a un ricco calendario di conferenze, workshop e prove pratiche aperte.
    La «foresta» è popolata da futuristici alberi alti 9 metri, che con i loro rami leggermente retro-illuminati creeranno di sera un effetto di bosco magico. Al suo interno i visitatori potranno scoprire le nuove tecnologie e soluzioni digitali che sono oggetto della manifestazione, pensate per migliorare il nostro modo di vivere.

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Sabino

    Ma che concerto è questa sera 18/6/17

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Maria Pia pastore

    Stasera concerto grosso. Speriamo non accada nulla di spiacevole.......Emozionante anche se si sente male.....

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • Darling

    Buongiorno dall'Africa equatoriale con temperature da collasso! Maurizio, intendevo dire, senza sbilanciarmi, ovviamente, che spesso è tutto questione di soldi e in quanto a determinate frasi con termini a volte offensivi non mi riferivo di certo a te....
    La pianta con foglie scure violacee? Forse il pruno ma non mi intendo di piante, purtroppo! A Venezia che piante avete?

  • avatar
    • 2 mesi fa
    • maurizio

    (Certo Maurizio, hai capito bene la questione delle palme) questa è una frase tua che mi piace . non ho usato mai parole offensive . visto che sei esperta , che alberi sono quelli che hanno le foglie scure violacee e rosse ? a me piacciono tantissimo . ciao a tutti

Duomo di Milano

Senza dubbio uno dei simboli più belli e prestigiosi d'Italia, tra i monumenti più spettacolari al mondo, il Duomo di Milano è la terza chiesa cattolica più grande al mondo, un must per chi visita la penisola e un vanto per i milanesi stessi che lo ammirano ogni giorno estasiati.

Il Duomo è situato nell'omonima piazza ove un tempo sorgevano la Cattedrale di Santa Maria Maggiore e la Basilica di Santa Tecla, in seguito a crolli e danneggiamenti l'arcivescovo Antonio de' Saluzzi ebbe l'idea di costruire una nuova più grande cattedrale al posto dei due edifici religiosi; dal 1386 si iniziò la costruzione di quest'opera grandiosa che doveva originariamente essere costruita con mattoni, in seguito si optò per il marmo di Candoglia per dare ancora più prestigio all'edificio, il quale, vista la complessità dell'architettura e della scultura, interessò secoli di arte italiana e un numero elevatissimo di artisti e studiosi, nonché rifacimenti e ripensamenti, che lo portarono ad essere il frutto di secoli e secoli di stili e tendenze diversi senza un preciso schema stilistico che tuttavia si avvicinò alla fine a quello gotico, inconfondibile infatti nella verticalità delle linee.

La pianta è a croce latina, 5 sono le navate con 6 contrafforti sormontati da guglie, 4 pilastri centrali; la meravigliosa facciata cominciò a vedere la luce verso la fine del XVI sec. tutti gli elementi architettonici sono splendidamente decorati, gli interni ospitano dei veri e propri capolavori di infinita bellezza e raffinatezza, la grande quantità di sculture, che toccano i secoli tra il XIV e il XX, è poi veramente impressionante, così come la presenza di porte meravigliose e di ben 55 vetrate monumentali (XIV-XX sec.); e poi gli altari e l'altare maggiore con l'ampio presbiterio e le cappelle sono delle vere opere d'arte, le statue all'esterno sono sparse ovunque, sulle mensole delle finestre, sui contrafforti, i "giganti" in alto, sulle guglie, nelle nicchie, inoltre gli oggetti più preziosi, di inestimabile valore accumulati per secoli, sono custoditi nel Tesoro del Duomo. Nonostante i diversi stili e le diverse tendenze che ha seguito, il Duomo si presenta come un organismo ben organizzato dove tutti gli elementi architettonici e stilistici s'intersecano tra di loro in modo armonioso e compatto, spesso tuttavia fu oggetto di vari lavori di rifacimento come quelli che seguirono al crollo del campanile o quelli per il completamento delle guglie e delle decorazioni, in seguito ai bombardamenti della II Guerra Mondiale o per lavori di manutenzione e restauro soprattutto nel corso del '900.

Nel sotterraneo del Duomo si trova il piano del calpestio (IV sec.) dove si trovano i resti del Battistero di San Giovanni alle Fonti e della Basilica di Santa Tecla (IV sec.), dalle terrazze, invece, si può godere di uno straordinario panorama che dalla città si estende fino alle Alpi e una veduta ravvicinata delle statue e delle guglie; meravigliosa è la guglia Carelli, la più antica del Duomo (fine XIV e inizio XV sec.).

Forse l'elemento a cui non solo i milanesi ma anche tutti i turisti sono maggiormente legati è la Madonnina (4,16 m.), opera in rame dorato dello scultore Giuseppe Perego e dell'orafo Giuseppe Bini, la cui inaugurazione risale al 30 dicembre 1774; con lo sguardo rivolto verso il cielo implorando pietà, la statua è posta sul punto più alto della chiesa, tradizione vuole che nessun edificio a Milano superi in altezza la Madonnina (108,5 m.) in segno di rispetto e devozione.

La gestione e la manutenzione del Duomo sono da sempre affidate alla Veneranda Fabbrica, sin dal lontano 1387, quando nacque l'ente grazie a Gian Galeazzo Visconti, Signore di Milano, dietro l'esigenza di avere una struttura che seguisse costantemente i lavori di progettazione e costruzione, nel corso dei secoli si è rafforzata sempre più, oggi è una realtà davvero importante.

Il Duomo è prima di tutto luogo di preghiera e raccoglimento spirituale dove l'attività liturgica è in continuo fermento ma è anche teatro di una grande quantità di eventi che hanno luogo nel corso di tutto l'anno, meravigliosa è la Cappella Musicale del Duomo, la più antica istituzione culturale di Milano e tra le più antiche al mondo, svolge la propria attività ininterrottamente dal 1402. Inoltre il fatto che si trovi al centro di Piazza Duomo, dove si può inoltre ammirare anche il monumento equestre a Vittorio Emanuele, accanto alla Galleria Vittorio Emanuele II e quasi circondato da edifici importanti lo inserisce ancor di più nella fervente attività artistica e culturale milanese.

Webcam attiva dal: 24/12/2014