Mykonos - Isole Cicladi live webcamMykonos, veduta dei mulini a vento dal ristorante Nice 'n Easy

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Conte Dracula Detto il MAGNIFICO

    Non girano perche' Banderas quello del mulino bianco non ha i soldi per far girare le pale.Che tipo di teste volano da queste parti? ahahahah!!!!!!!!!!!!

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    Ci sono alcuni video sui mulini a vento di Little Venice ma le pale sono bloccate. Non girano neanche con forte vento.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    Forse non girano perchè non c'è più necessità che lo facciano: non devono macinare grano nè sviluppare energia elettrica. Di sicuro sono lì per bellezza, come reperto storico, o forse il vento non è sufficiente per poter smuovere le eliche. Se ci pensi bene e guardi le immagini, sarebbe anche pericoloso che girassero. Con tutta la gente che passa lì intorno secondo me volerebbero un pò di teste. Ora vado su youtube e cerco "Mulini a vento Mykonos". Magari c'è qualche video in merito.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Conte Dracula Detto il MAGNIFICO

    Ma se quelli sono mulini a vento e li c'e' molto vento perche' le pale non girano?

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    E' una delle tante torri costiere sparse lungo le coste del Mediterraneo. Servivano per l'osservazione di eventuali arrivi di pirati o barbareschi.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • simona

    gli manca pure il tetto

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • giancarlo

    ma mi sbaglio o un mulino mancano le pale?

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Conte Dracula Detto il MAGNIFICO

    Mah li che stagione e'? sembra inverno che sono tutti coperti e tremano dal freddo!!!

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    Davanti alla webcam si può notare un bar/taverna che si chiama Zorbas. Ho letto che è tra i più frequentati di quest'isola e chissa che, ogni tanto, non si possa fare un salto qui dal Brasile per imparare il sirtaki.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    Io trovo molto belli anche i mulini a vento di Stampalia, sempre nel sud dell'Egeo.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    Bravo Giancarlo, ti stai adoperando anche tu per rendere più interessanti queste immagini!!!!
    Conte, stanno facendo lavori per rimettere in sesto i marciapiedi e la spiaggia con l'arrivo dell bella stagione. Non sai quante drachme ho dovuto spendere. Le spese condominiali sono piuttosto esose.
    I mulini a vento sono molto più belli delle spaventose pale eoliche e in Grecia li affittano come mini appartamenti, un pò come fanno in Puglia con i bellissimi trulli.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Conte Dracula Detto il MAGNIFICO

    Ma sinceramente potevano farli meglio quei mulini e poi quelle pale non sembrano proprio pale ma dei rami secchi e pure storti.In piu' tutte quelle macchine rovinano il paesaggio.

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • giancarlo

    Le Cicladi (in greco Κυκλάδες, traslitterato in Kykládes), così chiamate per la loro disposizione a cerchio (in greco antico: ἐν κύκλῳ, en kýklo) intorno a Delo, sono un gruppo di isole greche nel Mar Egeo, situate a sud dell'Attica e dell'Eubea.

    L'arcipelago è composto da circa 220 isole, di cui le principali sono Amorgo, Anafi, Andro, Antiparo, mykonos, Delo, Io, Ceo (o Zea), Citno (o Termia), Milo, Micono, Nasso, Paro, Policandro, Serfanto, Sifanto (o Sifno), Sicandro, Siro (o Sira), Tino e Santorino (o Thera).

    Secondo Strabone erano originariamente solo dodici: Ceo, Citno, Serfanto, Milo, Sifno, Cimolo, Paro, Nasso, Siro, Micono, Tino e Andro. A queste Artemidoro di Efeso aggiunse Prepesinto, Oliaros e Ciaro, rendendole così quindici. Scilace distinse due gruppi di Cicladi, uno a nord e uno a sud. A nord egli pose Ceo, Helena, Citno, Serifo, Sifno, Paro, Nasso, Delo, Rineia, Sciro (forse questo è un errore di trascrizione e l'autore intendeva originariamente Siro), Micono, Tino e Andro; nel gruppo meridionale egli collocò Melo, Cimolo, Oliaro, Sicandro, Thera, Anafi ed Astipalea.

    La maggior parte delle degli storici, tuttavia, affermano che le Cicladi sono costituite dalle dodici isole citate da Strabone, a parte che per il fatto che sostituiscono Rhene o Rheneia con Melo, il che è certamente più corretto dal momento che Melo si trovava all'interno del cerchio. Pomponio Mela, probabilmente in una svista, omette Ceo e nomina Sicino invece di Citno. Plinio concorda con Artemidoro nel comprendere Prepesinto, Oliaro e Ciaro

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • giancarlo

    belli questi mulini a vento