Vulcano Etna - Crateri Sommitali live webcamVeduta della zona craterica sommitale, stazione arrivo funivia, 2.505 m.s.l.m., ideale per seguire l’eruzione dell’Etna in diretta

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 5 giorni fa
    • claudio

    Assolutamente no, la colata si trova sul fianco orientale del Cratere di SE, qui coperto dai coni del 2002

  • avatar
    • 7 giorni fa
    • Tullio

    Quella striscia nera che adesso si vede su in cima in mezzo alla neve è la colata di cui parlava Claudio (h 14,00 GMT +1 del 05/12

  • avatar
    • 1 settimana fa
    • Tullio

    Due giorni di botti da attività... Naturalmene col rumore dei venti!

  • avatar
    • 2 settimane fa
    • claudio

    Attività stromboliana con colata, al Cratere di SE. Totalmente invisibile da qui

  • avatar
    • 2 settimane fa
    • Tullio

    Va bene, aspettiamo che questa bella giornata di sole la sciolga...

  • avatar
    • 2 settimane fa
    • Tullio

    Perbacco, a causa della forte nevicata e del fortissimo vento di questa notte, l'obiettivo della webcam è coperto dalla neve e non si vede niente... (h. 08.00)

  • avatar
    • 2 settimane fa
    • massimo

    dalla finestra di casa mia lo vedo gratis

  • avatar
    • 3 settimane fa
    • Gladiatopo

    Grazie Tullio, molto interessante e chiaro.

  • avatar
    • 4 settimane fa
    • claudio

    Cenere dal Cratere di Nord-Est questa mattina

  • avatar
    • 4 settimane fa
    • Tullio

    Hanno alzato la webcam per non far vedere l'autobotte per il rifornimento giornaliero della funivia?

  • avatar
    • 1 mese fa
    • claudio

    Ricognizione dei vulcanologi dell'INGV con un'elicottero della Guardia Costiera.

  • avatar
    • 1 mese fa
    • enzo

    Si sentono gli elicotteri.

  • avatar
    • 1 mese fa
    • enzo

    Bravo Tullio molto esauriente grazie

  • avatar
    • 1 mese fa
    • Tullio

    ENZO, il più delle volte è il rumore del vento, causa la sensibilità del microfono.
    DARLING, riprendo il tuo commento sul'eventuale collasso dell'Etna: é un fenomeno conosciutissimo dall' INGV dell'Etna, e non da ora. La parte est del vulcano scivola verso il mare da 1 a 4 cm l'anno. Perché verso il mare ad est e non ad ovest? Perché tutto l'arco che va da sud-ovest a nord-ovest è formato dalla catena montuosa dei Nebrodi, a nord dai Peloritani e a sud, tolta la piana di Catania, dagli Iblei quindi un'enorme e solido ammasso roccioso tutt'attorno, mentre ad est non troviamo solo l'enorme profondità marina, ma vi è anche la presenza sotterranea ad alune decine di km di laghi di magma diversissimi tra loro (l'Etna infatti, contrariamente a quel che si pensa, non è un vulcano, ma un MASSICCIO VULCANICO composto cioè da alcuni vulcani (Omero ce lo ha poeticamente tradotto nel ciclope Polifemo e nei suoi fratelli ciclopi tutti monocoli). Sul lato est sorgono vari paesi, fra i quali Aci Castello che sorge su un antico vulcano (che non è Etna) spento ormai, così si ritiene, da milioni di anni. Questi laghi magmatici e l'enorme peso sempre in aumento a causa delle continue eruzioni, porta ad una fragilità del lato est del nostro massiccio vulcanico, che, IN TEMPI GEOLOGICI, porterà al franare di questo fianco dell'Etna. La cosa non è geologicamente una novità, infatti l'Etna ha grosso modo mezzo milione di anni, ed è stato protagonista fra i 70 ed i 55 mila anni fa dal collasso del Trfoglietto II che portò alla formazione della famosa Valle del Bove, enorme caldera spettacolare che regala intense emozini a chi la raggiunge in cima... Tutto quello che hai letto allarmisticamente di recente, è dovuto alle ricerche di una nave oceanografica tedesca che ha disseminato il fondale marino di sensori. I risultati da loro pubblicati sono stati in sintesi questi: in vari mesi dal posizionamento non vi era stato alcun movimento, ma nel mese di maggio 2018 nel giro di una settimana il fianco è scivolato di 4 cm. Da questa nota s'è levato un coro di paecchi ignorantoni giornalisti italiani che hanno strombazzato articoli apocalittici di crolli dei fianchi, lave e tsunami... FAMOSE 'NA RISATA, pseudo giornalisti "scientifici" non buoni manco a fare telecronache sportive!