Cittanova - Piazza Grande live webcamVeduta della piazza centrale e della Chiesa di San Pelagio

Commenti

  • avatar
    • 5 anni fa
    • Marina

    Straordinario!!!

Cittanova - Piazza Grande

Cittanova (Novigrad), fino a qualche anno fa Cittanova d'Istria, è una stupenda cittadina che si affaccia sull'Adriatico, si trova ad appena 25 km. dal confine sloveno, sulla costa tra Umago (Umag) e Parenzo (Porec); la città si sviluppò su di un isolotto collegato alla terraferma nel XVIII sec., fu nota con diversi appellativi da Emona, Emonia, Aemonia, a Neapolis, un villaggio fortificato costruito in difesa di attachi e rapine, a Civitas Nova.

Cittanova fu un illustre sede vescovile e un importante centro politico ed economico, ma in seguito ad anni turbolenti caratterizzati da frequenti attacchi, probabilmente dovuti alla sua posizione sul mare, peste e malaria, perse molto del suo prestigio fino a diventare una località ignorata dai molti; varie vicissitudini segnarono la sua storia, a partire dal XII sec. fu prima sotto la Repubblica di Venezia, poi sotto l'impero austriaco, la città fu occupata dai Francesi per poi passare al governo di Trieste e a quello italico, dopo la caduta di quest'ultimo tornò ad appartenere all'impero austriaco fino al 1918 quando divenne italiana, dopo la II Guerra Mondiale si trovò sotto l'occupazione jugoslava e finalmente annessa alla Repubblica Indipendente di Croazia nel 1991.

Fino a qualche decennio fa Cittanova viveva prevalentemente di pesca ed agricoltura ma da quando le sue coste, le bellezze naturalistiche, le meravigliose insenature, la sua vegetazione tipicamente mediterranea vennero giustamente rivalutate il turismo iniziò ad occupare un posto importante tra le risorse della città, che vede nel porticciolo (mandrac) la sua punta di diamante; la Riviera Cittanovese, che si estende da Daila, piccolo villaggio di pescatori, alla foce del fiume Quieto (Mirna) è una delle più suggestive e più romantiche della Croazia, soprattutto qui strutture ricettive e vari locali d'intrattenimento si susseguono senza sosta per offrire il massimo ai propri visitatori.

Cittanova è oggi un centro dinamico e vivace, ricco inoltre di viuzze pittoresche che è bellissimo percorrere e possiede un patrimonio storico-culturale davvero notevole fatto di antiche chiese, palazzi e molti reperti archeologici, testimonianze indelebili del passaggio di varie popolazioni, costumi, tradizioni. A tal proposito sarà molto interessante visitare il Museo delle Lapidi che ospita una delle collezioni più importanti e ricche della Croazia. Il centro storico rappresenta un pò il cuore del passato della città, le mura sono ancora ben conservate, le torri, le logge e alcune case (ancora abitate) mantengono intatto il fascino dell'età medievale, sono inoltre visibili antichi edifici gotici e palazzi imponenti. I cinque insediamenti (naselja) che compongono Cittanova, Antenale (Antenal), Businia (Bužinija), Daila (Dajla), Mareda (Mareda) e Cittanova (Novigrad) sono tutti da scoprire.

Un giro in città deve necessariamente prevedere una sosta alla Chiesa di San Pelagio (V-VI sec.), protettore della città, nella piazza principale; la chiesa, oggi basilica a tre navate, fu completamente ricostruita per ben quattro volte, tuttavia conserva ancora uno stile prettamente romanico, ospita una cripta del primo periodo romanico (unica in Istria) sotto l'altare maggiore, un sarcofago del periodo paleocristiano, dipinti preziosi in stile barocco e la statua in legno del patrono rivestita in lamiera di bronzo in cima al campanile (1883); la festa del santo patrono avviene il 28 agosto e dura tre giorni durante i quali vengono organizzate diverse attività sportive e culturali, altro evento degno di nota sono le Serate dei Pescatori, tanti stand vicino al mare sulle note di buona musica locale offrono ai visitatori ottime pietanze a base di pesce e buon vino; d'estate Cittanova viene letteralmente invasa da fedeli e turisti provenienti dalle località limitrofe e non solo.

Webcam attiva dal: 24/02/2013