Piazza del Mercato a Bruges live webcamVeduta sulla Piazza del Mercato su cui affaccia il Beffroi dal Ristorante The Olive Tree

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 7 giorni fa
    • enrico tartagni

    Che bella webcam! Però ci vuole l'audio che è coinvolgente :-)

  • avatar
    • 4 settimane fa
    • Darling

    Per boscaiolo.
    Gli operatori ecologici preparano i mucchietti di spazzatura che poi verranno aspirati da un camion della nettezza urbana che ha le ruote rotanti. Anche sotto casa mia, ogni mattina, fanno questo lavoro manuale solo che, il più delle volte, quando c'è vento, le foglie secche volano e quando passa il camion....viene aspirata solo aria!

  • avatar
    • 4 settimane fa
    • boscaiolo

    Ho visto un operatore ecologico spazzare sotto il marciapiedi rotondo di sinistra. Ha fatto alcuni mucchietti e se n'è andato senza raccoglierli. Resteranno lì? Mi sa che fanno come nella mia città italiana. Tutto il mondo è paese.

  • avatar
    • 4 mesi fa
    • Luana

    Aggiornamento: non più bici...roller...e non mi ricordo come si chiama...
    Sono avanti si belgi...01.08.2016

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Darling

    In effetti è vero: i ciclisti sono piuttosto spericolati sia su strada che all'interno della piazza e oggi, 30 giugno 2016, non li ferma nemmeno la pioggia!

  • avatar
    • 1 anno fa
    • Fiorinda Lanza

    Bella piazza.Ma i ciclisti sono spericolati!!!!

  • avatar
    • 2 anni fa
    • carlos augusto soratto

    Me parece que não existe automóveis, pois a gente vê muitas bicicletas.

  • avatar
    • 3 anni fa
    • Cla55

    Alle 14,30 di oggi (giorno dell'Ascensione) inizia la processione Del Sangue di Cristo.Corteo storico in costume

  • avatar
    • 3 anni fa
    • Renato Moreeuw

    The Brugge my grandparents, beautiful, stunning, charming as always, that bewitches us, a big hug to all of our family in Brugge, a good evening everyone.

  • avatar
    • 4 anni fa
    • Renato Moreeuw

    De stad Brugge is zeer mooi, schitterend, charmant, betoveren je, ik zo graag met Brugge "Brugge I love you"

  • avatar
    • 4 anni fa
    • massimiliano

    Tutto ciò è semplicemente fantastico complimenti

  • avatar
    • 4 anni fa
    • Renato Moreeuw


    De stad Brugge is zeer mooi, schitterend, charmant, betoveren je, ik zo graag met Brugge "Brugge I love you"

  • avatar
    • 4 anni fa
    • tino garcia

    Una de las ciudades mas bonitas que he visitado

  • avatar
    • 4 anni fa
    • pgreco

    Ci sono stato veramente bella, ma non paragonabile a venezia come sostengono alcuni.

Piazza del Mercato a Bruges

Piazza del Mercato (Grote Markt) è il cuore della meravigliosa città medievale di Bruges (Brugge), il centro nevralgico in cui ruotano tantissime attività commerciali, hanno luogo diversi grandi eventi e transitano migliaia di persone ogni giorno.

Oggi la piazza è uno dei posti di maggior attrazione della città, anche grazie ai lavori di ammodernamento che la trasformarono in un posto finalmente libero dal caos del traffico, dominata dal Campanile (Beffroi o Belfry) del 1220, alto ben 83 metri con un carillon che suona ogni quarto d'ora da ben 750 anni, la struttura, più volte distrutta e ricostruita, dalla cima vanta una vista mozzafiato della città; la piazza è attraversata spesso da turisti all'interno di carrozze pittoresche trainate da cavalli che tanto portano alla mente il fascino dei secoli passati, Bruges, infatti, dichiarata patrimonio mondiale dell'umanità nel 2000, conserva ancora oggi tratti tipici del borgo medievale e rappresenta senza dubbio una delle città storiche meglio conservate d'Europa. Oltre al campanile possiamo ammirare anche il Palazzo del Tessuto e, sul lato settentrionale, l'imponente Palazzo della Corte Provinciale in stile neo-gotico. Il centro della piazza ospita la statua degli eroi insurrezionalisti Jan Breydel e Pieter de Coninck, gli altri lati sono invece ricchi di vivaci negozi.

Poche sono le notizie storiche risalenti al periodo antecedente l'epoca romana, probabilmente nata come fortezza a protezione dei vichinghi, Bruges (il cui nome pare derivare dal termine "Bryggja", banchina) si sviluppa negli anni come importante potenza mercantile conoscendo anche però un periodo di isolamento intorno al XVI sec. dovuto ad un insabbiamento che non rese più possibile l'accesso al mare per circa cinque secoli. Bruges fu per molto tempo contesa tra Inghilterra e Francia, ciò provocò varie insurrezioni la più importante delle quali, conosciuta come il Mattutino di Bruges (Brugse Metten), vide protagonisti proprio Breydel e de Coninck.

La città, capoluogo delle Fiandre Occidentali, si presenta oggi agli occhi dei suoi visitatori come un vero e propro museo vivente, tutto qui parla di storia, non è un'area particolarmente estesa ma è incredibilmente ricca di cose da ammirare e visitare dai musei agli edifici storici (tra i quali il Museo Groeninge e Palazzo gotico di Gruuthuse) veri capolavori dell'architettura fiamminga, dalle vecchie case alle chiese, dai locali caratteristici a numerosi negozi tutti ricchi di creazioni in pizzo e arazzi fiamminghi, la loro produzione è, infatti, una delle risorse economiche principali della città insieme alla birra e al cioccolato; a tal proposito sarà impossibile resistere al profumo proveniente dalle tante botteghe di cioccolato e di birra sparse in ogni angolo della città o non visitare il Museo dei Pizzi con la sua raccolta di punte d'ago, bobine e creazioni meravigliose, una sosta obbligata per gli amanti dell'artigianato di alta qualità. Bruges si può inoltre ammirare anche in barca grazie alle vie navigabili tipiche della parte vecchia, tale caratteristica le valse il nome di "Venezia del Nord".

Bruges è anche città della cultura e dell'arte pittorica ed architettonica, nel 2002 è stata Capitale Europea della Cultura, inoltre alle sue porte, nei pressi di uno dei tanti mulini presenti (a tal proposito fare un salto al Mulino della Casa di San Giovanni - Sint Janshuismolen e al Mulino Koelewei - Koeleweimolen è davvero doveroso), è possibile visitare la casa natale del celebre poeta e sacerdote Guido Gezelle, oggi adibita a museo letterario e didattico.

Webcam attiva dal: 07/08/2012