Parco della Biodiversità Mediterranea live webcamPanoramica dell'area verde del Parco della Biodiversità nel cuore di Catanzaro

Commenti

  • avatar
    • 6 anni fa
    • Livio Malucchi

    ALTRO GIOIELLO COMPLIMENTI..

  • avatar
    • 6 anni fa
    • pasquale

    Tutto il mondo ci sta osservando grazie alle webcams di Skyline...

  • avatar
    • 6 anni fa
    • Alfredo

    Vero, Cla55...
    Speriamo che questi deficienti piromani, una volta raggiunto il record, la smettano!!!

  • avatar
    • 6 anni fa
    • Cla55

    Al fuocoooooo......anche stamattina un nuovo incendio,sempre sotto il parco....credo sia il primo anno che abbia subito così tanti attacchi da parte di piromani

  • avatar
    • 7 anni fa
    • vitaliano

    SEMPLICEMENTE STUPENDO!!!!!!!

  • avatar
    • 7 anni fa
    • vitaliano

    Lino:
    Uno dei parchi naturalistici piu' belli del sud!

  • avatar
    • 7 anni fa
    • Nunzio

    favolosa

  • avatar
    • 7 anni fa
    • eurotalenti

    ottima

  • avatar
    • 7 anni fa
    • Pasquale

    Che bella iniziativa!!!! Complimenti!!!! Finalmente un modo alternativo, divertente ed efficace di promozione turistica!!!!!

  • avatar
    • 7 anni fa
    • carmy

    Quante corse tra quei sentieri!!

Parco della Biodiversità Mediterranea

Nel cuore della Città di Catanzaro e inaugurato il 21 Marzo 2004, il Parco è un’immensa oasi immersa nel verde (circa 60 ettari, 100 mt. sul livello del mare) dove delle straordinarie specie animali e vegetali, tipiche del Mediterraneo, convivono in perfetta armonia. Il Parco nasce da un importante ed ambizioso progetto di riqualificazione ambientale portato avanti con eccellenza dall’Amministrazione Provinciale: l’obiettivo è stato quello di trasformare un ampio terreno, prima occupato dalla vecchia azienda della locale Scuola Agraria per decenni lasciata al degrado e all’incuria, in un paradiso naturalistico multi tematico nel pieno rispetto dell’ambiente e nell’accurata valorizzazione della biodiversità.

Al suo interno il Parco ospita la sede del Corpo di Polizia Provinciale e la sede del MUSMI (Museo Storico Militare “Brigata Catanzaro”); quest’ultimo si divide su due piani e custodisce una spettacolare collezione di armi, cimeli, divise ed equipaggiamenti militari utilizzati dai soldati dall’età napoleonica fino alla seconda guerra mondiale.

Il Parco ospita un immenso giardino botanico costituito da circa 20.000 nuove piante da siepi e tappezzanti, 2.000 piante d'alto fusto, 200 specie arboree, piante zoomorfe, un laghetto delle piante acquatiche (circa 100 le specie presenti) e un Laghetto dei Cigni, un labirinto verde e dei percorsi naturalistici assai suggestivi. Insieme alla flora, anche varie specie di animali trovano in questo spazio meraviglioso il loro habitat naturale: gufi reali, vari esemplari di pappagalli, aquile, gru coronate, un grifone del Pollino, esemplari di falco lanario, daini, cervi e varie specie di interesse ornitologico, vari gheppi, civette, aironi, assioli raccolti e curati dall’attrezzata clinica veterinaria del CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici). Da sottolineare la spettacolarità della zona boschiva del Parco, la parte senza dubbio più naturalistica, che comprende: la Valle dei Mulini con il suo Centro Ippico, il Grande Anello del Parco, l’Anello Antico Acquedotto e l’Anello delle Miniere.

Al paradiso naturalistico si intreccia un’importante realtà culturale, sportiva e ludica; tra la suggestione del paesaggio, infatti, trovano ampio spazio un Anfiteatro da 700 posti, sede di varie manifestazioni, una prestigiosa raccolta di opere d’arte contemporanea di artisti internazionali rigorosamente all’aperto, un percorso jogging con sentieri diversi per pendenza e grado di difficoltà, uno ciclabile di 4,5 km. e un’area pattinabile (anche su ghiaccio); e ancora, una piccola area fitness, campetti di minipallavolo, di bocce, calcetto e basket, appositi spazi creati appositamente per i più piccoli tra cui un ampio parco giochi (di ben 3500 mq.), e il Parco dei Folletti, servizi di ristorazione e di accesso gratuito ad Internet da qualunque punto del Parco tramite connessione WI-FI.

Tre percorsi, inoltre, rendono il Parco ancora più affascinante: il Percorso delle Miniere, il Percorso dei Mulini e il Percorso della Valle; per agevolarne l’esplorazione, soprattutto da parte di bambini ed anziani, di recente, è stato attivato un simpatico ed efficiente servizio gratuito di navetta all’interno del Parco e tra il Parco e il centro storico.

Webcam attiva dal: 02/05/2011