San Cassiano live webcamVeduta del pittoresco centro di San Cassiano

Ospitata da
hosted by

Commenti

  • avatar
    • 5 mesi fa
    • Geronimo

    Buon Giorno a tutti; Venerdì 23/02/2018, visto che il passo Fedaia, sopra Canazei, era stato Riaperto, mi sono portato con la mia auto presso gli impianti omonimi, per iniziare il giro della Grande Guerra. Inforcato i miei sci sono sceso con la pista fino a Malgaciapela ed alla fine della stessa ho utilizzato lo Ski-Bus per Alleghe. Arrivato agli impianti sono salito a Col dei Baldi per poi scendere, con una bella pista, a Pescul dove ho preso lo Ski-Bus che mi ha portato in 30 min. al passo Fedare. Dal passo ho proseguito con gli impianti verso la zona delle Cinque Torri, dove ci sono delle belle piste da non perdere, poi sono risalito alla forcella Averau per proseguire nella Ski-Area di Col Gallina e, con le dolci piste, sono arrivato al Passo Falsarego.
    Dal passo Falsarego si sale con la Funivia al Lagazuoi. Dopo aver ammirato il favoloso panorama ed effettuato delle riprese video e delle foto ho proseguito fino a metà discesa, dove è d’obbligo fermarsi per ammirare le cascate di ghiaccio create dal torrente che esce dalla roccia, poi con la pista che porta quasi a valle sono arrivato fino al Centro Fondo dove si prende il traino con i Cavalli per raggiungere l’Armentarola. Proseguendo con gli impianti di San Cassiano si raggiunge Piz Sorega e tramite il Biok si va al Pralongià, dove si può visitare la pieve. Con la pista che scende a La Vizza e tramite gli impianti del Cherz sono arrivato al Passo Campolongo, da qui sono risalito al Bec de Roces e sono sceso, con una bella pista, ad Arabba. Da Arabba ho preso la cabinovia di sx che sale a Portavescovo, per scendere alla fermata intermedia e portarmi al Passo Padon. Con una bellissima pista(dx) sono arrivato agli impianti di Passo Fedaia. Il Giro è così concluso.
    Questo Giro è più impegnativo del Sella Ronda(ci vogliono almeno SEI ore per percorrerlo tutto), ma ne vale la pena per la sua bellezza. Si può iniziarlo da qualsiasi punto che si ritenesse più opportuno. Quello che consiglio è di munirsi di denaro liquido per gli Ski-Bus ed il traino Cavalli, di essere fisicamente preparati e soprattutto di effettuarlo almeno in DUE persone adulte. Buona Sciata. Geronimo.

  • avatar
    • 6 mesi fa
    • Wendy

    Noooo che spettacolo! Quest'anno sembra davvero un inverno come Dio comanda! Meraviglia...

  • avatar
    • 7 mesi fa
    • alessio

    sarebbe veramente molto bello avere una webcam a Bressanone o Chiusa...

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • francesco

    ..a chiedervi,se avete modificato la risoluzione dell'immagine,oppure il mio PC è da modificare......vedo bande nere ai lati dell'immagine.....Grazie...

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • Lidia

    bellissimoooo.. Davanti imbiancato dalla neve, il cielo grigio e in fondo arriva un azzurro da favola..Buona domenica a tutti ..Clic

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • Marco

    Incantevole!!

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • giovanna

    Che meraviglia! Vorrei poter venire subito da voi. Come invidio chi ci è nato e chi vive in questi luoghi per tutto l'anno!

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • Lidia

    che bello veder i tetti imbiancati dalla neve..Speriamo continui così, che gli albergatori possano recuperare di altri inverni "non inverni"

  • avatar
    • 8 mesi fa
    • mark

    Scommetto che siete stati sorpresi dalla neve e vi trovate ancora sotto le coperte al caldo......

  • avatar
    • 9 mesi fa
    • tiziano

    Caro Francesco, San Cassiano non è una città è un paesino che si trova in Val Badia in provincia di Bolzano
    e si trova a M. 1.520 sopra il livello del mare.
    ciao da Tiziano.

  • avatar
    • 1 anno fa
    • Francesco

    bellissima città dove si trova ci posso venire.

  • avatar
    • 1 anno fa
    • CARLO BRAMBILLA

    oggi 28 aprile nevica abbondantemente

  • avatar
    • 1 anno fa
    • mark

    Sembra che abbia smesso di nevicare, era da aspettarselo e siamo già a Marzo!! ci sono i fiumi Adige,Brenta quasi in secca....avremo un estate assetata....

  • avatar
    • 1 anno fa
    • Darling

    Non ho tempo! Sto seguendo la squadra che pulisce il Casinò di Sanremo che mi è stato appena regalato. Lei si occupi di svitare le luminarie e di pulire il red carpet davanti all'Ariston!

San Cassiano

In una cornice da sogno nel comune di Badia in Val Badia sorge il paesino di San Cassiano (San Ćiascian), una delle mete turistiche più incantevoli d'Italia sia in inverno che in estate; è situato a sud del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, tra le vette del gruppo di Fanes e le distese del Pralongià, d’inverno tutto l'insieme da vita all’area sciistica dell'Alta Badia, ben 130 km. di piste favolose.

Un tempo utilizzato esclusivamente come territorio destinato al pascolo del bestiame, si trasformò negli anni in un piccolo agglomerato urbano costituito perlopiù da fattorie agricole e masi fino a divenire oggi una località sciistica davvero importante e assai frequentata; ad un'altitudine di 1537 m., è abitata prevalentemente da popolazione che parla la lingua ladina ancora molto ancorata ad una cultura secolare fatta di antiche tradizioni che si sono mantenute straordinariamente intatte nel tempo. I panorama di San Cassiano sono incantevoli, le sue vedute, che danno direttamente sulle frastagliate montagne dolomitiche, trasmettono un senso di pace indescrivibile ma allo stesso tempo regalano emozioni senza fine soprattutto d'inverno quando sciatori incalliti e amanti di sport invernali scelgono le sue piste per discese adrenaliniche. Il territorio è perfetto anche per praticare lo sci di fondo (in località Armentarola), scalate, arrampicate, e d'estate, è l'ideale per escursioni, cavalcate a cavallo, giri in bici o gite con un occhio sempre rivolto alle silenziose cime dolomitiche, un vero paradiso! Gli appassionati di alpinismo trovano poi eccitante sfidare le pareti del Conturines (o Cunturines), di Lavarella, del Settsass e del Lagazuoi. La Cima Conturines è la vetta più alta del gruppo omonimo (ben 3064 m. s.l.m.), offre delle vedute mozzafiato su tutto San Cassiano, senza dubbio un territorio tra i più belli e i più eccitanti di tutte le Dolomiti ove è possibile praticare davvero qualsiasi attività ricreativa. Affascinante anche la cima di Lavarella (3055 m. s.l.m.) un terrazzo naturale che lascia a bocca aperta.

L'offerta turistica di San Cassiano non deluderà di certo le aspettative, è infatti all'altezza dei grandi centri e allo stesso modo offre varie opportunità di svago e tante strutture ricettive, rifugi e ristoranti di alta qualità capaci di garantire un soggiorno rilassante e assai confortevole.

San Cassiano deve il suo nome al Santo patrono al quale è dedicata anche la chiesetta omonima (Dlijia da San Ciascian) costruita nel 1782 e abbellita al suo interno da due dipinti, uno raffigurante il martirio di San Cassiano, e l'altro il Creatore dell’Universo; è proprio intorno alla chiesa che si distribuisce via via tutto il paese; nelle vicinanze è anche possibile visitare il piccolo museo ladino Ursus Ladinicus inaugurato nel 2011 ed ammirare le testimonianze più importanti della cultura ladina, oltre a dei fossili rinvenuti tra le Dolomiti e dei resti di un orso (ursus spelaeus) ritrovati in una grotta sul Cunturines nel 1987.

Webcam attiva dal: 24/07/2015