Piazza Trinità dei Monti - Campo Marzio - Roma live webcamVeduta della Chiesa Della Trinità dei Monti e dell'Obelisco Sallustiano, Villa Medici sullo sfondo

PREFERITI
Caricamento...

FOTO
Caricamento...

Commenti

  • avatar
    • 2 anni fa
    • piero

    E' bellissima con l'aggiunta della scalinata come è stata in precedenza completerebbe lo scenario grazie

  • avatar
    • 2 anni fa
    • Darling

    Quanti avremo una webcam davanti alla mitica scalinata?

  • avatar
    • 2 anni fa
    • massimo1965

    splendida!

Piazza Trinità dei Monti - Campo Marzio - Roma

Splendidamente situata nel cuore di Piazza di Trinità dei Monti, in cima alla famosa scalinata che la collega a Piazza di Spagna domina maestosa la Chiesa di Trinità dei Monti (nota anche come Chiesa della Santissima Trinità al Monte Pincio), altra meraviglia architettonica della Città Eterna, nel rione Campo Marzio.

La chiesa è un'affascinante testimonianza dell'età gotica, i primi lavori di costruzione iniziarono tra il 1502 (per volere del re francese Luigi XII) e il 1519, interessarono comunque tutto il secolo fino al 1585 quando l'edificio fu consacrato da Papa Sisto V; col tempo l'edificio fu ampliato, venne creata una facciata estremamente elegante realizzata su un progetto di Giacomo della Porta e Carlo Maderno, è ornata da due campanili simmetrici proiettati verso l'alto sui quali sono apposti un orologio e una meridiana, le due rampe di scale laterali, realizzate da Domenico Fontana, convergono entrambe alla chiesa che presenta al suo interno un'unica grande navata sulla quale si aprono delle cappelle laterali; gli interni sono impreziositi da veri capolavori, affreschi di raffinata bellezza, opere di artisti importanti, figli di epoche diverse.

La chiesa è collegata alla maestosa Piazza di Spagna tramite la scalinata omonima fortemente voluta da Papa Benedetto XIII in occasione del Giubileo del 1725 e realizzata da Francesco De Sanctis; all’interno una cancellata in ferro battuto separa lo spazio pubblico da quello più intimamente spirituale della clausura del convento, la sua prima costruzione risale al XVI sec. mentre la ricostruzione nella forma attuale al 1624 per opera dell'architetto Bartolomeo Breccioli; anch'esso è ricco di raffinate opere d'arte che si possono ammirare all'interno, nel refettorio e nel chiostro. Vale sicuramente la pena salire fino in cima alla scalinata, il panorama che offre la chiesa, infatti, su Piazza di Spagna e sui tetti di Roma, è tra i più belli della capitale.

Tra la facciata della chiesa e la scalinata nel XVIII sec. Papa Pio VI vi fece innalzare l'imponente Obelisco Sallustiano dall'architetto Antinori; di chiara epoca romana ma ad imitazione di quelli egiziani, l'obelisco pare sia stato fatto posizionare da Aureliano all'interno degli "Horti Sallustiani" (dai quali prende il nome) a decorazione del locale ippodromo, qui giacque abbandonato e semi distrutto per qualche secolo fin quando fu donato a Papa Clemente XII e successivamente a Papa Pio VI che ne diede la definitiva collocazione; la maestosa struttura di granito rosso è alta circa 30 m. (compresa la base), la sommità è adornata da un giglio sormontato da una stella mentre la base da quattro epigrafi.

Poco lontano dalla chiesa è posta Villa Medici, un meraviglioso complesso architettonico sulla collina del Pincio; le sue origini risalgono al 66-63 a.C. quando Lucio Lucinio Lucullo iniziò i lavori per la costruzione di una grande villa, il terreno fu in seguito acquistato da Ferdinando de' Medici che volle trasformare la struttura esistente in un maestoso palazzo-museo abbellito da giardini botanici che fosse all'altezza del nome dei Medici, dal 1803 cambia radicalmente funzione e da palazzo privato diventa sede dell'Accademia di Francia e punto di riferimento importante per gli artisti dell'epoca. I meravigliosi giardini della villa si estendono per circa 7 ettari, impreziositi dalla presenza dei pini marittimi richiamano nel complesso l'antico splendore.

Webcam attiva dal: 14/03/2014