Il Fiume Isonzo nei pressi di Gorizia live webcam
Suggestiva veduta dal B&B Flumen

Il Fiume Isonzo nei pressi di Gorizia

Il Fiume Isonzo (Soča), il principale corso d'acqua della zona, (lungo circa 136 km.) nasce in territorio sloveno (la sua sorgente è la Val Trenta), scorre qui per circa 100 km. per poi scendere rapidamente verso il territoro italiano, nei pressi di Gorizia, in Friuli Venezia Giulia e dirigersi quindi verso sud fino a sfociare nel Mare Adriatico. Il suo bacino si sviluppa pertanto per circa 2/3 in territorio sloveno e per il rimanente in territorio italiano per una superficie complessiva di circa 3416 km.2 Il suo nome deriva dal latino Aesontium o forse Sontium.

Gli affluenti principali sono il Coritenza (Koritnica) e lo Iudrio (Idrija) in territorio sloveno e il Torre (Ter) e il Vipacco (Vipava) in territorio italiano; affluenti importanti nel sottobacino del Torre sono il Natisone (Nadiža) e lo Iudrio. Il suo percorso lambisce le località slovene di Plezzo (Bovec), Caporetto (Kobarid), Tolmino (Tolmin), Santa Lucia d'Isonzo (Most Na Soči) e Nova Gorica. In Italia, invece, dopo un primo tratto montagnoso fino alla città di Gorizia, il corso d'acqua si apre in una vasta pianura che si estende a nord fino al Collio (Brda) e a sud fino alla Laguna di Grado. La sua foce ospita terre ancora oggi selvagge, oasi naturalistiche, posti incontaminati come la Cona e la Val Cavarera.

Spettacolare è il percorso che il fiume compie da un paese all'altro, andando a formare anche una meravigliosa cascata di 15 mt.; nel corso dei millenni il Fiume Isonzo ha perforato vari ostacoli rocciosi creando profonde e strette gole che ancora oggi possono essere ammirati dai turisti più attenti. Ma forse ancora più spettacolare è il fantastico colore verde acceso delle sue acque che gli vale la denominazione di "bellezza di smeraldo", si dice che sia uno dei fiumi più rari al mondo che conservano intatto il proprio colore per tutto il loro corso. Non a caso per gli abitanti del luogo il Fiume Isonzo è il simbolo indiscusso della perfezione naturale.

E non solo...Giuseppe Ungaretti, uno dei più famosi poeti del panorama letterario italiano, cita l'Isonzo nella poesia "I Fiumi"; il poeta sloveno Simon Gregorcic si sentì talmente ispirato da questa bellezza della natura che compose la sua poesia più famosa "Soči" ("All'Isonzo"), uno dei capolavori di tutta la letteratura slovena; nel 2008 fu la location della famosa serie Disney "Le Cronache di Narnia"; il posto è anche ben conosciuto per la presenza della specie in via di estinzione "Salmo Marmoratus" (anche noto come "salmone di marmo").

Il fiume ha anche un'importante valenza storica, fu, infatti, teatro della Battaglia del Frigido nel 394 d.C. fra l'Imperatore romano d'Oriente Teodosio I, a capo dell'esercito cristiano, e Flavio Eugenio Imperatore romano d'Occidente, alla guida dei soldati pagani, ma anche luogo strategico per le maggiori operazioni militari sul fronte italiano dal 1915 al 1917 in occasione della I Guerra Mondiale, dove oltre 300.000 soldati italiani e austroungarici vi trovarono la morte.

Webcam attiva dal: 30/09/2011

Commenti